Blake Lively e Nicole Kidman, che succede? Le due star sono irriconoscibili

di Wendy Migliaccio

A Hollywood, si sa, il trasformismo è una dote essenziale per conquistare l’olimpo degli attori più acclamati. Ne sa qualcosa Nicole Kidman, che in passato ci ha abituati a frequenti metamorfosi per esigenze di copione. Nel 2002, ad esempio, vinse l’Oscar per la sua straordinaria interpretazione di Virginia Woolf: merito anche del trucco, che la rese molto somigliante alla celebre attrice. Anche per il suo prossimo film, il thriller “Destroyer” diretto da Karyn Kusama, Nicole Kidman ha dato sfogo al suo talento da trasformista.

Nicole Kidman sul set di "Destroyer" a Los Angeles
Nicole Kidman sul set di “Destroyer” a Los Angeles

In questo caso l’attrice australiana appare molto diversa da come siamo abituati a vederla sul red carpet. Look maschile, viso struccato, capelli scuri e corti. Nel film Nicole interpreta la detective Erin Bell, ex agente sotto copertura che, anni dopo una tragica missione tra i membri di una gang, deve riavvicinarsi a loro per risolvere il caso lasciato in sospeso. Che ne dite di questa trasformazione?

Trasformazione meno radicale per Blake Lively, che sul set del thriller “The Rhythm Section” ha sfoggiato una nuova chioma ramata con frangetta retrò. Una parrucca necessaria al suo personaggio Stephanie Patrick, una donna che ha perso la famiglia in un incidente aereo che poi si scoprirà essere stato un sabotaggio.

Blake Lively sul set di "The Rhythm Section" a New York
Blake Lively sul set di “The Rhythm Section” a New York

Per questo film, in cui recita anche Jude Law, Blake Lively non ha dovuto soltanto indossare delle parrucche. Come ha testimoniato la stessa attrice su Instagram, per esigenze di copione Blake ha detto addio alla sua splendida e lunga chioma bionda per un cortissimo taglio scuro. Che ne pensate?

Un post condiviso da Blake Lively (@blakelively) in data: