Britney Spears contro suo padre: “Mi ha costretta al ricovero”

di Eleonora De Vecchis

Britney Spears

#FreeBritney è l’hashtag con cui i fan di Britney Spears continuano a mostrarsi preoccupati per la popstar, ancora in bilico tra rehab e liti in famiglia. L’hashtag è stato lanciato da un gruppo di supporter della stella del pop ed è diventato subito virale, soprattutto grazie alle drammatiche foto di Britney che stanno facendo il giro del web e che la mostrano stanca e stravolta. Sono anni ormai che la sorridente e maliziosa cheerleader di Baby One More Time si è trasformata nello stereotipo della star alla deriva, ma sembra che la colpa non sia soltanto sua e dei vizi dello showbiz hollywoodiano.

britney spears capelli rasati
L’ormai famosa immagine di Britney Spears che si rasa i capelli nel febbraio 2007, dopo essere stata in una clinica di riabilitazione ad Antigua nei Caraibi

Il ricovero forzato di Britney Spears per mano del padre Jamie

Il responsabile degli ultimi crolli nervosi e dell’ultimo ricovero in clinica di Britney, infatti, sarebbe il padre Jamie Spears. Almeno questo è quanto traspare dalle ultime dichiarazioni della cantante e della madre Lynne, ex moglie di Jamie, di fronte al giudice del tribunale di Los Angeles. Dal 2008, anno a cui risalgono le prime crisi di Britney, la tutela legale della star è nelle mani del padre Jamie, mentre la custodia dei figli, Sean (13 anni) e Jayden (12) appartiene da 11 anni all’ex marito, il rapper Kevin Federline. Secondo Lynne, però, l’ex marito Jamie non sarebbe più in grado di provvedere al bene della figlia, specialmente da quando, in seguito a due complicati interventi chirurgici, si è gravemente ammalato. La tutela nelle mani del padre, inoltre, è giudicata eccessivamente restrittiva da parte della cantante che, per ordine di Jamie, ha dovuto rinunciare anche a risposarsi.

britney spears con il compagno
Britney Spears con il fidanzato Sam Asghari

Alcuni fan della star giudicano sospetto l’improvviso interesse di Lynne nei confronti della figlia. Dopo quasi 15 anni di silenzio, più che alla figlia e ai nipoti, la donna sembrerebbe interessata alla gestione del loro invidiabile patrimonio attualmente controllato dall’ex marito. Al termine dell’ultima udienza, il giudice di Los Angeles ha deciso di passare il caso a degli esperti che valuteranno le condizioni di salute mentale della popstar 37enne per stabilire se riaffidarle i figli. Il prossimo atto del dramma di Britney è previsto per il 18 settembre.

britney spears

Il primo dei sostenitori di Britney è il fidanzato 25enne Sam Asghari che ieri, giorno della festa della mamma, ha postato sul profilo Instagram una foto di coppia accompagnata da un tenerissimo messaggio: “Buona festa della mamma a tutte le meravigliose madri che stanno facendo il lavoro più duro del mondo!”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Happy Mother’s Day to all the beautiful mothers out there doing the toughest job in the world! ♥️♥️♥️ #tbt

Un post condiviso da Sam Asghari (@samasghari) in data:

Leggi anche: Britney Spears, ecco le prime parole dopo il ricovero

Leggi anche: Britney Spears finisce in clinica

Leggi anche: Britney Spears: compleanno tra cupcakes, cuori e baci (del fidanzato)