Kate Middleton, il parto si avvicina: stop agli eventi ufficiali

di Wendy Migliaccio

Il “social baby” Leone Lucia Ferragni può godersi ancora qualche settimane di totale protagonismo prima che il “royal baby” arrivi a rubargli le attenzioni di media e fan. Manca poco, pochissimo, alla nascita del terzo figlio del principe William e Kate Middleton. Il Duca e la Duchessa di Cambridge questa mattina hanno partecipato ad un evento a sostegno di SportsAid presso il Copper Box, nell’Olympic Park di Londra. Ultima uscita istituzionale di Kate prima di andare ufficialmente in maternità.

Kate Middleton parto

Quando nascerà

Secondo i media britannici il terzo “royal baby” dovrebbe nascere nella seconda metà di aprile ma da Kensington Palace non è arrivato alcun dettaglio sulla data presunta del parto. Secondo quanto riferito dal magazine “Hello!”, però, il principe William avrebbe dichiarato: “Kate potrebbe partorire da un momento all’altro”. Il lieto evento potrebbe quindi essere più imminente del previsto…

Kate Middleton parto
L’ultimo impegno pubblico di Kate Middleton si è svolto questa mattina: si è trattato di un evento a sostegno di SportsAid presso il Copper Box, nell’Olympic Park di Londra. Il Duca e la Duchessa hanno trascorso la mattina con un gruppo di atleti disabili, poi hanno partecipato ad alcuni incontri per il Commonwealth e hanno pranzato al St Luke’s Community Centre
Kate Middleton parto
Kate Middleton e il principe William hanno incontrato questa mattina alcuni atleti disabili che hanno disputato una partita di basket. Il Duca di Cambridge si è anche cimentato in alcuni tiri liberi in sedia a rotelle, riuscendo persino a fare un canestro

Leggi anche: RepliKate: ecco i segreti della chioma di Kate Middleton

Maschio o femmina?

Come sempre attorno al piccolo in arrivo c’è il massimo riserbo: molto probabilmente nascerà al St. Mary Hospital di Londra, lo stesso dove sono nati i primi due figli di William e Kate George (4 anni) e Charlotte (2). Per scoprire se sarà maschio o femmina toccherà aspettare il giorno del parto: come sempre i bookmaker sono già in trepidazione e scommettono sul toto-nome. Albert, Arthur e John sono i più quotati in caso fosse un maschio, mentre nel caso arrivasse una bambina i più probabili sono Alice, Mary e Victoria.

Kate Middleton parto
Kate Middleton ai fornelli in occasione del Commonwealth Big Lunch

Kate Middleton partoRegole da rispettare

Nella famiglia reale d’Inghilterra anche la nascita di un bambino dev’essere accompagnata da una serie di regole fondamentali, come vuole la tradizione. Ecco quindi i punti che dovranno essere rispettati quando nascerà il terzo “royal baby”.

  1. La regina dev’essere la prima a sapere la bella notizia. Secondo la tradizione l’annuncio deve essere poi appeso su un cavalletto all’esterno di Buckingham Palace: per il loro primogenito George, però, Kate e William hanno infranto il protocollo e hanno reso pubblica la notizia con un post su Twitter.
  2. Il banditore dà l’annuncio al pubblico. Ad annunciare la nascita di George e Charlotte è stato Tony Appleton. Questa usanza arriva dal Medioevo, quando questa figura era necessaria per rendere note le notizie importanti visto che la maggior parte delle persone non era in grado di leggere o scrivere.
  3. Sarebbe meglio partorire in casa. In realtà non è una regola rigida: Kate Middleton infatti ha partorito entrambi i suoi figli in ospedale. Tradizione vuole, però, che sia preferibile partorire in casa, come ha fatto la regina Elisabetta con i suoi tre figli nati a Buckingham Palace. La principessa Diana, invece, partorì William e Harry in un’ala privata dell’ospedale St. Mary di Londra.
  4. Il papà non può entrare in sala parto. Il parto dev’essere un momento esclusivo della mamma. Chissà però se questa regola, nel 2018, è ancora in voga…
  5. Le ostetriche devono firmare un accordo di segretezza: non possono rivelare alcuna informazione sulla nascita del “royal baby”.

Leggi anche: Kate Middleton compie 36 anni

Kate Middleton parto