Marcelo Burlon definisce Madonna “una cessa”. Poi si scusa

di Wendy Migliaccio

Marcelo Burlon nella bufera: il celebre imprenditore e designer, infatti, ha offeso Madonna via social, salvo poi correre ai ripari con un post di scuse. Ma andiamo con ordine. Nelle scorse ore, lo stilista argentino nonché ex concorrente di Pechino Express, ha pubblicato alcuni scatti di Madonna definendola “cessa”.

E fu così che ad una certa sarebbe arrivata anche lei. Madonna la cessa in County. (Premetto che nessuno le ha regalato nulla ma ha pagato coi vostri soldi).

Marcelo Burlon Madonna
Il post di Marcelo Burlon

Burlon ha pubblicato queste righe a corredo di alcune immagini di Madonna, immortalata all’aeroporto JFK di New York con una coloratissima tuta firmata proprio County of Milan, il brand di Marcelo Burlon.

Marcelo Burlon
Madonna all’aeroporto di New York con una tuta di County of Milan, il brand di Marcelo Burlon

Marcelo Burlon

Marcelo Burlon madonna

Marcelo Burlon
Pesante piumino nero dai risvolti in pizzo sopra la tuta
Marcelo Burlon
Ciabattina Louis Vuitton con calzino in vista

Le scuse di Marcelo Burlon

Le inevitabili critiche che hanno sommerso Burlon dopo le sue offese a Madonna hanno costretto l’imprenditore a correre ai ripari, pubblicando un lungo post di scuse.

Ho fatto un errore enorme e vorrei innanzitutto scusarmi per la mia stupidità. I social media sono uno strumento che può essere spesso usato per una risata frivola, ma quello che ho imparato oggi è che non dovrebbe mai essere usato a spese di un’altra persona o di un gruppo di persone. Vorrei chiedere perdono ed esprimere il mio più sincero rammarico a Madonna e a chiunque possa essersi sentito offeso, insultato o toccato. Ieri ho postato le immagini di Madonna con addosso il mio marchio, affermando che lei stessa aveva acquistato i capi. In maniera irresponsabile ho usato un comune insulto italiano per descriverla. Il termine, che uso spesso con amici intimi, nel contesto non è offensivo, ma capisco chiaramente che sia stato un mio errore presumere di poter parlare sui social media usando lo stesso tono che uso nella mia vita privata quotidiana. Invece di celebrare il fatto che una donna famosa e molto rispettata come Madonna (che è una donna, una madre, una figlia, un’amica e un’ispirazione per molti) ha scelto di indossare liberamente qualcosa della mia collezione, ho giocato scioccamente e in maniera irriverente. La mia intenzione non è mai stata quella di provocare antagonismo o odio. Ho fatto un errore ingenuo e stupido ma la radice di questo non dovrebbe essere fraintesa come misogina perché non era in alcun modo la mia motivazione. Come può testimoniare chiunque mi sia vicino, ho sempre cercato di vivere in modo efficace la mia vita senza genere, età o pregiudizi basati sulla razza. Non sono perfetto, e anch’io imparo quotidianamente da ciò che mi circonda è per questo che mi piacerebbe sinceramente sottolineare che non c’era in alcun modo un intento malevolo basato sul genere o sull’età nel mio post. Io amo e voglio condividere amore e armonia. Intendo anche imparare dai miei errori. Con umiltà. Cordiali saluti, Marcelo Burlon.

Marcelo Burlon

Leggi anche: Roberto Cavalli attacca Belen Rodriguez. Ancora

Leggi anche: Roberto Cavalli: dopo Chiara Ferragni ora attacca Belen