Marco Carta: “Non vedo l’ora del processo”

di Sara Tassinari

A due anni dall’ultimo lavoro “Tieniti forte” arriva domani nei negozi “Bagagli leggeri”, settimo album di Marco Carta con dieci tracce inedite, su etichetta The Saifam Group. Il vincitore di “Amici di Maria De Filippi” 2008 e di Sanremo 2009 ha presentato la sua ultima fatica discografica oggi a Milano, insieme al libro autobiografico “Libero di amare”, scritto da Carta stesso con Marco Rettani e già disponibile nelle librerie. L’artista ha più volte affermato che questo per lui è “il disco della libertà” e, forse, il suo album più importante: un po’ perché frutto di una maturità artistica e umana nuova, un po’ perché per la prima volta Marco qui si è cimentato anche come autore, firmando tre dei brani presenti nell’opera, un po’ perché, dopo il coming out, il cantante sardo sembra finalmente sentirsi libero di essere sincero su se stesso e capace di raccontare la propria interiorità per come essa è realmente.

marco carta

I fatti della Rinascente

L’artista ha colto quest’occasione per parlare nuovamente del furto nel quale è stato recentemente coinvolto e per il quale dovrà comparire in Tribunale il prossimo settembre. “Sono tranquillo” ha detto parlando del procedimento penale che dovrà affrontare “anzi, non vedo l’ora“. “In un primo momento c’è stata una paura generale sia della casa discografica che della casa editrice ma dopo la pronuncia del giudice tutti si sono calmati (…). Per questo motivo ho anche aggiunto un capitolo su questo episodio, più che gli aspetti tecnici mi sono soffermato sul lato emotivo. È stata un po’ come una seduta dallo psicologo”. Il cantante non esclude di raccontare le sensazioni e il dolore vissuti nelle ultime settimane in una canzone: “Da questo flusso di emozioni che sto vivendo potrebbe nascere anche una nuova canzone. I mali prima vanno digeriti e poi metabolizzati e trasformati in qualcosa di bello“. Del furto spiega che non si era accorto di quanto stava accadendo: “Non ero conscio di cosa stesse succedendo altrimenti mi sarei dissociato o avrei cercato di impedirlo“.

marco carta
Marco Carta durante un’esibizione

L’ironia del web

La cosa che però ha scosso di più Marco sono stati le prese in giro e il sarcasmo a lui riservati sui social e dalla stampa: “Ho ricevuto parole pesanti, indicibili, io ho una bella corazza ma sono un essere umano e ho le mie fragilità. Mi sono sentito spezzato. È divertente pensare che un personaggio famoso abbia rubato delle magliette: mi hanno fatto dei meme molto divertenti sui social, ai quali ho riso anche io, ma certi messaggi erano pesanti. Anche la stampa ha fatto dei titoli molto pesanti. Spero che tutto questo a settembre finisca per poter urlare al mondo che non sono stato io”.

marco carta processo
Marco Carta insieme al compagno Sirio a Mykonos

La mancata partecipazione al Gay Pride

L’ex vincitore di Sanremo 2009 ha fatto chiarezza anche su un’altra vicenda che, negli ultimi giorni, lo ha reso nuovamente protagonista del gossip. Il cantante era infatti stato invitato a partecipare al Gay Pride di Modena ma ai primi di giugno uno dei responsabili dell’evento aveva raccontato sulla propria pagina Facebook di non meglio specificate difficoltà sopraggiunte con lo staff dell’artista che avevano reso impossibile la partecipazione di quest’ultimo alla manifestazione. Secondo indiscrezioni trapelate ultimamente a far saltare la partecipazione al Modena Pride del cantante sarebbe stata la richiesta da parte del suo staff di un cachet di ben 8.000 euro. Richiesta che é stata accolta dall’organizzazione dell’evento con un perentorio “no grazie” e che ha fatto arrabbiare la comunità lgbt. Al riguardo l’artista ha spiegato di non sapere che era stato chiesto un compenso per la sua partecipazione e che gli accordi con l’organizzazione del Pride modenese non erano stati presi da lui personalmente (come è invece accaduto per il Pride di Matera, al quale parteciperà il 20 luglio prossimo, a titolo del tutto gratuito) né dal suo manager. Nelle prossime settimane Marco Carta sarà impegnato con gli appuntamenti Instore per promuovere il nuovo album e incontrare i fan sparsi per l’Italia. Adesso a parlare dell’artista cagliaritano sarà solo la sua musica.

Leggi anche: Marco Carta, la foto del bacio con il fidanzato Sirio [FOTO]

Leggi anche: Marco Carta, le accuse della security lo incastrano

Leggi anche: Marco Carta arrestato per furto aggravato a Milano