Mario Balotelli: essere o non essere (padre)?

di Tabloit

Più che cronaca rosa, la neo paternità di Mario Balotelli sta prendendo le pieghe di un giallo. In principio fu una foto postata su Instagram dallo stesso calciatore, un pancione con una didascalia dobbiamo ammettere simpatica, “Loading…”, un pancione che è stato analizzato per filo e per segno (quello di un tatuaggio), fino ad arrivare al ricercatissimo nome della mamma, Clelia, in arte Chanelli, un’esuberante ragazza di colore dai capelli biondi, dalle forme sinuose tipicamente “balotelliane” e dal passato un po’… rovente.

Good night ❤️ #Father&Son

Un post condiviso da Mario Balotelli???? (@mb459) in data:

Peccato che il gossip aveva lasciato Mario single o, meglio, protagonista di un flirt con una misteriosa mora in vacanza in Corsica quest’estate. Lo stesso gossip che lo ritrova oggi padre, con una compagna diversa. Quando si dice “la matematica non è un opinione”.

Ma andiamo avanti: il 28 settembre Balo posta un’altra delle sue foto poetiche fra quelle di bolidi, locali e shopping superlusso: la foto di una strada verso il cielo, o meglio, verso la “felicità”, come ha intitolato il post. E via con la pioggia di auguri. Lion era nato. E Supermario non poteva mancare (i primi giorni).

Mario Balotelli padre per la seconda volta. La madre si chiama Chanelli
Mario Balotelli padre per la seconda volta. La madre si chiama Chanelli

Dopo di che lo abbiamo sempre visto localizzarsi a Brescia dai suoi genitori o in giro con i fedelissimi amici tra Nizza e Milano. Insomma, Mario di cambiare i pannolini nel primo mese di vita del piccolo Lion sembrava non averne la benché minima intenzione. Fino a qualche giorno fa, quando una foto di lui con in braccio il figlio e la frase “Good night, father e son” hanno sciolto i dubbi e i followers. Questa volta siamo noi ad essere in attesa.. del ritratto di famiglia.

[vc_text_separator title=”Guarda la Gallery” color=”juicy_pink”]