Moby si scusa con Natalie Portman: ecco cosa sta succedendo

di Wendy Migliaccio

Moby ha chiesto scusa a Natalie Portman. “Riconosco anche pienamente che è stato davvero sconsiderato da parte mia non rispettare del tutto la sua reazione“. Ma cosa è successo tra i due? Facciamo un passo indietro. Nella sua autobiografia appena uscita, “Then It Fell Apart”, Moby ha rivelato di aver avuto una breve relazione con Natalie Portman quando entrambi erano giovani. Anzi, lei era molto giovane: già perché all’epoca del flirt il cantante aveva 34 anni, l’attrice solo 18.

moby e natalie portman
Foto pubblicata, e poi cancellata, da Moby su Instagram

Natalie Portman, che oggi ha 37 anni, ha però smentito quella relazione. “Ero un adolescente, avevo appena compiuto 18 anni e non 20. Il mio ricordo è di un uomo molto vecchio e inquietante che mi importunava quando mi ero appena diplomata. Sembra una menzogna voluta e il fatto che stia usando questa storia per vendere il suo libro mi disturba visto che ci sono un sacco di errori e invenzioni. Avrei preferito che lui o il suo editore mi avessero almeno contattata per verificare i fatti“. Non solo: Natalie ha raccontato che in quel periodo amava la musica di Moby e che frequentò uno dei suoi spettacoli poco dopo la scuola superiore. “Era in tournée e io stavo girando un film quindi siamo usciti solo una manciata di volte ma poi mi sono resa conto che era un uomo molto più vecchio e che era interessato a me in un modo che sentivo inappropriato“.

Natalie Portman
Natalie Portman al Vanity Fair Oscar Party dello scorso febbraio

Natalie Portman

Natalie Portman

Dopo le dichiarazioni di Natalie Portman, è arrivata la replica di Moby. “Rispetto completamente il possibile rimpianto di Natalie per avermi frequentato (a voler essere onesti, probabilmente anch’io avrei rimpianto di essere uscito con me) ma ciò non altera i fatti reali della nostra breve relazione. Nel mio memoriale ‘Then It Fell Apart’ descrivo rispettosamente e onestamente il breve, innocente e consenziente coinvolgimento romantico che ho avuto con Natalie Portman nel 1999. Ma lei sta negando che siamo usciti insieme, anche se in passato ha discusso pubblicamente del nostro coinvolgimento. Mi dà fastidio che stia mentendo, specialmente perché l’ho sempre rispettata, e pensavo che fossimo amici“, ha spiegato ancora l’artista 53enne, affermando di aver “ricevuto minacce anonime da parte dei suoi fan” e questa cosa “sta influenzando la mia attività e la mia salute“. “Quindi cosa dovrei fare? – ha concluso Moby – Che cosa fai quando le persone credono a bugie e accuse e non a fotografie e prove reali? Vorrei fare la cosa giusta ma sinceramente non so quale sia la strada giusta. Una cosa è essere smentito, un’altra quando le bugie di qualcuno provocano minacce fisiche da parte di perfetti sconosciuti“.

Le scuse di Moby

Alla fine Moby è tornato sui suoi passi e, via Instagram, ha deciso di scusarsi pubblicamente con Natalie Portman, senza però negare la love story.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

As some time has passed I’ve realized that many of the criticisms leveled at me regarding my inclusion of Natalie in Then It Fell Apart are very valid. I also fully recognize that it was truly inconsiderate of me to not let her know about her inclusion in the book beforehand, and equally inconsiderate for me to not fully respect her reaction. I have a lot of admiration for Natalie, for her intelligence, creativity, and animal rights activism, and I hate that I might have caused her and her family distress. I tried to treat everyone I included in Then It Fell Apart with dignity and respect, but nonetheless it was truly inconsiderate for me to not let them know before the book was released. So for that I apologize, to Natalie, as well as the other people I wrote about in Then It Fell Apart without telling them beforehand. Also I accept that given the dynamic of our almost 14 year age difference I absolutely should’ve acted more responsibly and respectfully when Natalie and I first met almost 20 years ago. Moby

Un post condiviso da moby xⓋx (@moby) in data:

Con il passare dei giorni mi rendo conto che molte delle critiche che mi sono giunte per aver incluso Natalie Portman nel mio Then It Fell Apart sono valide. Riconosco che è stato davvero sconsiderato da parte mia non farle sapere prima del suo coinvolgimento, ed è stato altrettanto inappropriato non rispettare pienamente la sua reazione. Ho provato ad avvisare tutti coloro di cui ho parlato, e nonostante ciò è stato davvero sconsiderato non farglielo sapere prima che il libro uscisse. Per questo mi scuso, con Natalie e con tutte le altre persone che si sono sentite tirate in ballo senza averlo saputo in anticipo. Avrei dovuto agire in modo più responsabile e rispettoso verso Natalie quando l’ho incontrata per la prima volta quasi 20 anni fa

Leggi anche: Sarah Jessica Parker furiosa: “Nessuna lite con mio marito”

Leggi anche: Angelina Jolie cancella ufficialmente il cognome di Brad Pitt