Paola Turani si infuria con le followers su Instagram: “Sono schifata”

di Roberta Cecchi

L’influencer Paola Turani schifata dal comportamento di alcuni followers, ecco che cosa è successo.

Siamo abituati a vedere Paola Turani sempre allegra (soprattutto nel periodo delle nozze), felice e raggiante ma alle volte (raramente) capita di sbottare anche a lei e, questa volta, per una buona ragione. L’influencer bergamasca infatti nelle scorse ore ha postato un lungo sfogo nelle sue Instagram story dove se l’è presa con alcune sue followers che hanno cecato di lucrare sulla sua persona rivendendo alcuni quadri regalati proprio dalla stessa Turani ad alcune sue fan.

Paola Turani il giorno delle sue nozze
Paola Turani il giorno delle sue nozze

Tutto è iniziato a fine marzo, quando la modella ha deciso di realizzare 30 quadretti da regalare ad altrettanti followers per ringraziarli del loro affetto e supporto. Dopo più di due settimane di duro lavoro la Turani ha così selezionato tra le centinaia di richieste i fortunati che avrebbero ricevuto a casa il tanto bramato pacchetto, convinta che chi ne fosse entrato in possesso lo avrebbe conservato per sempre. Le cose però sembra che non siano andate proprio così visto che, grazie a un messaggio privato, Paola è venuta a sapere che alcune delle sue opere d’arte sono state messe in vendita sul web con prezzi che variano dai 100 ai 300 euro. Un gesto questo che ha colpito molto l’influencer che, dopo più di 24 ore di riflessione, ha voluto esprimere tutto il suo rammarico e disappunto: “Mi sono sentita tanto delusa e quasi ‘fregata’” ha esordito la Turani “Premetto che la colpa è mia perché sono tonta io e forse anche un po’ ingenua a fidarmi ancora delle persone, a credere che siano tutte brave”.

Alcuni screenshot dei messaggi scambiati tra alcune fan di Paola Turani e poi pubblicati dall'influencer
Alcuni screenshot dei messaggi scambiati tra alcune fan di Paola Turani e poi pubblicati dall’influencer

“Non pensavo che ci fossero persone capaci di questo” ha spiegato la ragazza, che ha poi raccontato di essere stata contattata da una follower che l’ha messa al corrente di questa vendita sottobanco dei suoi quadri “Premetto che ognuno è libero di fare quello che vuole del quadro però ci sono rimasta male, perché ho fatto tutto questo con il cuore e chi mi sta vicino sa quanto tenevo a questa cosa e mi spiace sapere che qualcuno abbia partecipato solo per poter rivendere uno dei miei quadri. È il gesto che mi da fastidio. Hanno partecipato in tante e magari tra chi non ha vinto c’era qualcuno che ci teneva parecchio e mi fa incazzare sapere che ci sono state più persone che invece hanno vinto ma che non gliene fregava niente. È una cosa schifosa”.

Leggi anche: Le nozze da influencer di Paola Turani e Riccardo Serpellini [VIDEO]