Sergio Arcuri: “Mia sorella Manuela truffata come Pamela Prati”

di Wendy Migliaccio

Non si è certo concluso con l’ultima intervista a Verissimo il caso legato alle nozze di Pamela Prati: ora spunta anche la testimonianza di Sergio Arcuri, attore e modello fratello di Manuela. Sergio ha rivelato a Fanpage di aver avuto, nel 2010, contatti con Pamela Perricciolo, discussa manager di Pamela Prati insieme ad Eliana Michelazzo. Stando a quanto rivelato dall’attore, la Perricciolo lo avrebbe pagato per un evento in Calabria con un assegno scoperto.

Quando ho visto la puntata di Live – Non è la D’Urso alla quale hanno partecipato Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo, mi sono tornati alla mente alcuni episodi. Con loro ho avuto un problema di lavori non pagati. Pamela mi propose di fare il presentatore per una serata in piazza in Calabria. Dopo la serata, a garanzia del pagamento, mi consegnò un assegno di 3/4000 euro. Quando provai a incassarlo, intorno a settembre del 2010, la banca mi fece presente che il titolo era scoperto. Non l’ho incassato, me l’hanno restituito altrimenti andava in protesta. Era stata la Perricciolo a emetterlo e a spiegarmi che sarebbe servito da garanzia, visto che il comune avrebbe impiegato un po’ di tempo a pagare. Mi fidavo perché loro millantavano amicizie con numerosi personaggi famosi. Avevo due strade a quel punto: andare avanti con la denuncia o soprassedere.

Sergio Arcuri
Sergio Arcuri

Sergio Arcuri ha deciso di lasciar perdere, anche per non andare contro ad un’agenzia che, stando a quanto gli rivelarono, aveva molti in contatti in tv, persino con Maria De Filippi.

Non ho mai fatto causa, probabilmente sbagliando. Dicevano che avrebbero portato molto lavoro anche a mia sorella Manuela. Avevo paura di andargli contro e ottenere in cambio un ritorno negativo d’immagine, quindi decisi di desistere e accettare il fatto di non essere stato pagato. Ricordo che sostenevano di avere contatti ovunque, perfino con Maria De Filippi. Mi dissero che, se mai avessi voluto, sarei potuto andare sul trono di Uomini e Donne visto che conoscevano tutti, dalla conduttrice a Raffaella Mennoia e Vanessa Collini.

La replica di Pamela Perricciolo

Interpellata da Fanpage, Pamela Perricciolo ha voluto replicare a Sergio Arcuri.

Non mi ricordo bene di un assegno del 2010, sono passati diversi anni. La serata la ricordo, ma non fu commissionata dalla Regione Calabria, perché non abbiamo mai avuto mandati dalla Regione. Se l’assegno fosse stato incassato, sarebbe stato soggetto a contestazione e finito in mano a un notaio, ma se non l’ha incassato non può dire che non è buono. Inoltre, non ha potuto controllare prima se c’erano i soldi, perché l’assegno va solo versato, non puoi chiamare prima per sincerarti che i soldi ci siano o meno. Il signor Arcuri, se ha un assegno, dovrebbe avere anche un contratto e una fattura.

Sergio Arcuri con la sorella Manuela e Massimo Giletti
Sergio Arcuri con la sorella Manuela e Massimo Giletti

Un finto cugino per Manuela Arcuri

Ma non finisce qui. Stando alle rivelazioni di Sergio Arcuri, infatti, sembra proprio che, attorno al 2010, Pamela Perricciolo presentò un misterioso cugino a sua sorella Manuela.

Nello stesso periodo a Manuela, che aveva contatti con loro per motivi di lavoro, Pamela cominciò a parlare di un cugino bellissimo. Mi ricordo che le faceva vedere le foto di questo uomo meraviglioso. Mia sorella ebbe contatti virtuali, almeno per un periodo, con questo profilo. Si fidava di Pamela che si era sempre dimostrata affabile,  molto attenta alle sue esigenze. Per fortuna capì relativamente presto che questo uomo non esisteva perché ogni volta che proponeva un incontro, le veniva risposto che non era possibile per motivi di sicurezza. Manuela mi raccontava di avere perfino parlato al telefono con una persona, un uomo con l’accento del sud, quindi avevano a disposizione un complice che si spacciava per questa persona. Avevano gioco facile perché, avendo un rapporto quotidiano con Manuela che passava con loro ore ed ore, sapevano perfettamente cosa cercasse in un uomo. Passando queste informazioni a un loro complice, l’uomo al telefono andava sicuramente a meta perché sapeva esattamente quali corde toccare. Poi avevano la capacità singolare di “importi” quell’uomo perfetto e portarti a credere alla sua esistenza perché a Manuela parlavano sempre di lui. Per fortuna, mia sorella ha capito cosa stava accadendo e, complice anche la questione dell’assegno, ha tagliato i rapporti.

Pamela Prati scherza su Instagram: “Mi hanno plagiato”

Leggi anche: Pamela Prati choc a Verissimo: “Mi hanno tirato l’acido sotto casa”

Leggi anche: Pamela Prati a Verissimo litiga con Silvia Toffanin e se ne va

Leggi anche: Pamela Prati scherza con la manager: “Sono plagiatissima”