Vladimir Luxuria contro Irama per un presunto testo omofobo

di Maria Lucia Panucci

Vladimir Luxuria si scaglia contro Irama. Dopo le polemiche nate per il Congresso Mondiale delle Famiglie che ha preso il via oggi e che difende la famiglia tradizione, l’attivista LGBT non ha digerito il brano “Stanotte”, contenuto nell’ultimo album del giovane cantautore ed anzi l’ha definitivo omofobo.

tweet vladimir luxuria contro irama
Il tweet con cui Vladimir Luxuria ha attaccato Irama

L’ex concorrente di Amici canta: “Voglio chiudermi in un bar/Poi spogliarti sulla metro/Fare a pugni con quel trans” e secondo Luxuria proprio queste parole contribuiscono a creare una cultura omofobica e transfobica. “In questo periodo ci mancava pure la canzone che incita alla violenza. Chiedo alle radio di non mandare in onda questo invito alla transfobia. Da Irama non me lo sarei aspettato”, ha scritto Vladimir sul suo profilo Twitter

Nessun commento da parte del diretto interessato ma in sua difesa sono accorsi numerosi fans. Uno di questi ha scritto: “La canzone è uscita mesi fa e dato che parla di una persona specifica e di un episodio specifico non c’entra nulla né la transfobia né l’incitare alla violenza, quindi pessimo l’invito alla censura”. Ma Luxuria, che di peli sulla lingua non ne ha mai avuti, non è molto convinta di questa spiegazione: Una canzone non scade dopo poco tempo ed è cantata nei concerti e se una mente calda prende il testo alla lettera?”

Vladimir Luxuria
irama
Il cantante Irama

Leggi anche: Giulia De Lellis risponde alle domande dei fan. Si parla di Irama, Damante e…