Whitney Wolfe, fondatrice di Tinder, festeggia i 30 anni a Capri

di Roberta Cecchi

whitney wolfe capri

Il compleanno a Capri di Whitney Wolfe, la fondatrice delle app di incontri Tinder e Bumble.

Whitney Wolfe ha compiuto 30 anni e per festeggiare in grande stile la donna, fondatrice delle app di incontri Tinder, ha organizzato un party in grande stile in quel di Capri.

Whitney Wolfe a Capri insieme al marito Michael Herd
Whitney Wolfe a Capri insieme al marito Michael Herd

Per le celebrazioni Whitney e il marito Michael Herd (multimilionario che si trova a capo della compagnia petrolifera di famiglia) hanno scelto il ristorante Da Paolino dove, sotto a una splendida limonaia e davanti a un nutrito numero di invitati, la donna ha tagliato la sua mastodontica torta a forma di cure, cosparsa da migliaia di fragoline. “Grazie mille marito, amici e famiglia per aver reso questi 30 anni così meravigliosi. Ne sarò per sempre grata” ha scritto sulla sua pagina Instagram la Wolfe al termine dell’evento, realizzato da Sugokuii Events, specializzato in party extralusso tra Puglia, Sicilia e Campania.

Whitney Wolfe a Capri insieme al marito Michael Herd
Whitney Wolfe a Capri insieme al marito Michael Herd

Whitney e Michael sembrano essere molto affezionati all’Italia dopo che, il 2 settembre 2017, si sono sposati scegliendo proprio Positano come location e, nel corso dei ben quattro giorni di festeggiamenti, la coppia ha deciso di fare tappa anche a Capri e, per la precisione, proprio nel medesimo ristorante scelto questo weekend per festeggiare i 30 anni della fondatrice di Tinder.

Whitney Wolfe sullo yacht durante la vacanza a Capri
Whitney Wolfe sullo yacht durante la vacanza a Capri

Chi è Whitney Wolfe?

Inserita dal Time tra le 100 persone più importanti del 2018, la giovane texana è entrata nel mondo delle app solo nel 2012, quando ha preso parte alla nascita di Tinder, progetto però che ha lasciato dopo due anni per creare un’applicazione in grado di dare maggiore potere alle donne: ovvero Bumble. Il successo di questo nuovo portale è stato quasi immediato al punto che in soli 5 anni la Wolfe è riuscita a rendere scaricabile la app in ben 150 paesi, raggiungendo un traffico di 30 milioni di utenti e un valore economico di un miliardo di dollari. Numeri davvero da capogiro che ben raccontano quanto questa giovane imprenditrice abbia occhio per gli affari, soprattutto per quanto riguarda il mondo femminile. Non è un caso quindi che Whitney, dall’alto del suo potere mediatico, abbia deciso di dare voce a tutte quelle donne che vivono in silenzio subendo maltrattamenti e abusi da parte dei compagni, trovando in lei una paladina del #metoo nella sua accezione più vera e autentica.

Leggi anche: Nina Moric si iscrive a Tinder: ecco lo scherzo delle Iene

Leggi anche: Valentina Ferragni paladina delle donne dopo gli attacchi sul suo aspetto fisico: “Ragazze, amatevi!”