Daniele Bossari, ecco perché ha meritato di vincere il Grande Fratello Vip

di Wendy Migliaccio

Daniele Bossari ha vinto la seconda edizione del Grande Fratello Vip. Un trionfo annunciato, ma non scontato, combattuto fianco a fianco con Luca Onestini, a cui resta il secondo posto e il merito di averci regalato un reality finalmente emozionante, leggero ma mai superficiale.

Un post condiviso da Grande Fratello (@grandefratellotv) in data:

Daniele Bossari ha vinto, sostenuto dai tantissimi spettatori da casa che hanno riempito i social con il loro hashtag #teamboss. Una vittoria, a parere di molti, meritatissima. Perché? Continuate a leggere.

Un post condiviso da Filippa Lagerback (@filippalagerback) in data:

Primo: il vero vip. Daniele è tra i pochi (pochissimi a ben guardare) che hanno varcato la casa del Grande Fratello con un bagaglio professionale ben nutrito. Non è arrivato da altri reality, non si trattava di una meteora da rispolverare. Daniele Bossari è un conduttore capace, brillante, con le spalle cariche di una gavetta vera, di quelle che non si fanno più. Esordisce come conduttore radiofonico alla fine degli anni Novanta: passa da RTL a Radio Deejay e approda poi a MTV. Aspetto, parlantina, cultura: presto anche Mediaset si accorge del talento di Daniele, che inizia a condurre programmi di successo come Fuego, Popstar, Saranno Famosi (quello che oggi è Amici di Maria De Filippi), Top of the pops. In molti lo definiscono il Golden Boy della tv anni Novanta (ma anche primi Duemila). Negli anni ha continuato a lavorare (Mistero, Radio Monte Carlo, Radio Italia) ma non è più riuscito a tornare ai fasti di un tempo.

Forse non tutti sanno che Daniele Bossari è un grande tifoso del Milan. "Sono le­ga­to a que­sti co­lo­ri fin da bam­bi­no, quan­do con mio padre andai allo sta­dio per la prima volta e riu­scii a vi­ve­re la pa­ra­bo­la vin­cen­te del club, quasi come la re­sur­re­zio­ne di una fe­ni­ce" ha raccontato alla Gazzetta dello sport
Forse non tutti sanno che Daniele Bossari è un grande tifoso del Milan, tanto che in passato ha anche lavorato per Milan Channel. “Sono le­ga­to a que­sti co­lo­ri fin da bam­bi­no, quan­do con mio padre andai allo sta­dio per la prima volta e riu­scii a vi­ve­re la pa­ra­bo­la vin­cen­te del club, quasi come la re­sur­re­zio­ne di una fe­ni­ce” ha raccontato alla Gazzetta dello sport

Secondo: la famiglia. Tra Soleil che abbandona Luca Onestini per l’altro tronista e Cecilia che abbandona Francesco Monte per Ignazio Moser, tra fidanzati misteriosi e baci nascosti dietro la tenda del confessionale, Daniele Bossari ha emozionato il pubblico italiano con la sua famiglia perbene, bella, pulita. Dal 2001 è legato alla conduttrice svedese Filippa Lagerbäck, volto di Che tempo che fa. Nel 2003 la coppia ha avuto una figlia, Stella. Una famiglia felice insomma, una famiglia normale, come ce ne sono tante. Piena di valori, bellezza e sofferenza. Che ha vissuto gioie e dolori. Come tutti. E in questo Grande Fratello fatto di armadi, amori insipidi e pseudo fidanzati in cerca di visibilità, Daniele e Filippa hanno emozionato con quella proposta di matrimonio in diretta tv, improvvisata ma sentita, coinvolgente e appassionata. Lei, semplice e bellissima, lui innamorato e illuminato. Consapevole di avere avanti la donna della sua vita.

“Non avrei mai pensato di farlo pubblicamente, ma cavalchiamo l’onda della vita” ha detto Daniele a Filippa prima di inginocchiarsi e chiederle di diventare sua moglie
“Sono migliorato, cresciuto e ho affrontato le mie paure – ha detto Daniele prima di inginocchiarsi davanti a Filippa – Mi è venuta voglia di fare due cose; la prima è quella di regalare un fratellino a Stella e la seconda è questa: mi vuoi sposare?” La risposta non è tardata: “Sono orgogliosa di te, voglio rimanere al tuo fianco tutti i giorni della mia vita”

Terzo: l’amicizia. Dentro la casa del Grande Fratello si assiste troppo spesso a discussioni sterili, battaglie tra primedonne, scontri virili tra maschi alfa. Daniele Bossari ha regalato un Grande Fratello fatto di amicizia, meditazione, gentilezza, complicità. Ha stretto rapporti profondi con gli altri inquilini come Luca Onestini, Raffaello Tonon e Lorenzo Flaherty. Ma persino con Giulia De Lellis (che ha sempre nominato, ricambiato) non ha mai avuto confronti aspri e sgradevoli. È stato un GF all’insegna dei buoni sentimenti e questo, a onor del vero, non è stato solo merito di Daniele.

Gli amici sono quelli che ti aiutano a rialzarti, quando le altre persone neanche sapevano che eri caduto. – #gfvip #TeamBoss ??

Un post condiviso da Daniele Bossari (@danielebossari) in data:

Un post condiviso da Grande Fratello (@grandefratellotv) in data:

Quarto: la rinascita. Agli spettatori, si sa, le rivincite piacciono sempre. Adorano (adoriamo, lo ammetto) le storie di chi è caduto e sta provando a rialzarsi, di chi ha passato l’inferno, di chi, nonostante l’apparente vita privilegiata, ha sofferto. Proprio come tutti noi. Ci piacciono perché sono storie che portano speranza, fiducia nel futuro. Nelle persone. E così Daniele Bossari ha vissuto questo Grande Fratello con la massima trasparenza: si è svelato, confessato. Non ci voleva entrare, chissà perché. Forse per quell’umano, comprensibile snobismo di chi ha una bella carriera alle spalle che non vuole deprezzare con un reality show in cui la caduta nel trash è sempre dietro l’angolo. Invece ha fatto bene ad esserci, perché ha avuto l’opportunità di mostrare una parte della sua vita che ai più era ancora sconosciuta. Come ha raccontato Filippa Lagerbäck alle pagine di Chi, Daniele ha sofferto di depressione. Una malattia che, come ha confidato lo stesso conduttore 43enne all’interno della casa, lo ha portato a bere. Bere molto. Negli anni il grande successo che aveva vissuto ad inizio carriera si è via via affievolito. Le chiamate diminuivano, i lavori scarseggiavano. E Daniele, come è umano che sia, si è lasciato sprofondare nel malessere, contagiando suo malgrado anche la sua famiglia. La clausura forzata nella casa, però, gli ha permesso di riflettere. Di meditare. Di guardarsi dentro, probabilmente. E di trovare il modo di leccarsi le ferite, di affrontare i suoi mostri e uscire dal tunnel nel quale si era rinchiuso. L’inferno ormai è passato, questo è il momento della rinascita, come l’ha definita lui.

Ora c’è da augurargli che questa ritrovata visibilità gli permetta di ritrovare quel posto che un conduttore capace come lui è giusto che abbia. Le voci si rincorrono, c’è chi afferma che potrebbe naufragare all’Isola dei Famosi, chi lo preferirebbe come inviato. Ora per Daniele è il momento di godersi la vittoria. E come ha scritto sua figlia dopo avergli regalato una stella dal nome “Futura”: “Papà, continua a viaggiare a testa alta con lo sguardo illuminato dalle stelle. Non temere nulla, il futuro ti aspetta“.