Michelle Hunziker: “Anche io sono stata molestata”

di Tabloit

Donne, uscite allo scoperto”. È questo il messaggio lanciato da Michelle Hunziker alla Festa del Cinema di Roma, dove è arrivata insieme all’ avvocato Giulia Bongiorno per parlare della Fondazione Doppia Difesa, che da dieci anni combatte per contrastare la violenza sulle donne.

Michelle Hunziker e Giulia Bongiorno alla Festa del Cinema di Roma con la loro Fondazione Doppia Difesa
Michelle Hunziker e Giulia Bongiorno alla Festa del Cinema di Roma con la loro Fondazione Doppia Difesa

In occasione della kermesse cinematografica la showgirl svizzera e l’avvocato hanno presentato il cortometraggio “Uccisa in attesa di giudizio” di Andrea Costantini con Ambra Angiolini e Alessio Boni, perché “Aspettando si rischia la vita, mai più donne che muoiono in attesa di giustizia” come ripete la campagna lanciata da Doppia Difesa.

Michelle Hunziker alla Festa del Cinema di Roma con la sua Fondazione Doppia Difesa
Michelle Hunziker alla Festa del Cinema di Roma con la sua Fondazione Doppia Difesa

Le donne hanno voglia di uscire allo scoperto e di fare squadra.– ha dichiarato Michelle, riferendosi tra l’altro al recente caso WeinsteinQuello che sta venendo fuori in questo periodo è un grande segnale. Penso che anche gli uomini si siano stufati e abbiano deciso di venire in aiuto delle donne. Non si sentono più toccati nella categoria ma si sentono forti e hanno voglia di combattere la violenza sulle donne. Però dobbiamo regolamentare le cose, parlando non si risolve niente”.

Michelle Hunziker alla Festa del Cinema di Roma con la sua Fondazione Doppia Difesa
Michelle Hunziker alla Festa del Cinema di Roma con la sua Fondazione Doppia Difesa

Insomma, Michelle ci mette la faccia. Anche perché anche a lei è capitato di scontrarsi più volte con i molestatori, all’ inizio della sua carriera. “Anche io da ragazzina, come è capitato a tante altre ragazze, ho conosciuto delle persone, una in particolare, che hanno cercato di molestarmi e di farmi proposte sessuali. Le donne devono essere consapevoli che quella non potrà mai essere la strada del successo. Bisogna dire di no, andare avanti e credere nei propri sogni senza scendere a compromessi” ha ribadito la conduttrice, che in Svizzera sarà uno dei giudici di Superpets, talent dedicato agli animali.

Michelle Hunziker alla Festa del Cinema di Roma con la sua Fondazione Doppia Difesa
Michelle Hunziker alla Festa del Cinema di Roma con la sua Fondazione Doppia Difesa

Inevitabili le domande sulle recenti dichiarazioni della showgirl, che nel libro “Una vita all’apparenza perfetta” ha parlato per la prima volta del periodo buio trascorso nella setta della maga Clelia. “Dico solo che le esperienze negative possono servire ad aiutare gli altri” ha risposto Michelle, laconica, cercando di non spostare i riflettori sugli obiettivi della Fondazione Doppia Difesa.

Michelle Hunziker alla Festa del Cinema di Roma con la sua Fondazione Doppia Difesa
Michelle Hunziker alla Festa del Cinema di Roma con la sua Fondazione Doppia Difesa

Certo è che le confessioni contenute nel libro hanno rivelato un lato nuovo della conduttrice, che per la prima volta ha ammesso di aver lasciato Eros Ramazzotti solo per volere della setta. “Mi dicevano che mio marito era negativo per me, ma io lo amavo moltissimo. Quando Eros mi ha messo davanti alla scelta ‘o me o loro’ io ho scelto loro. Sono entrata in questa setta senza neppure accorgermene – ha spiegato ancora la moglie di Tomaso TrussardiPer controllarmi mi hanno allontanato dai miei affetti e fatto leva sulle mie debolezze. Mi filtravano le telefonate, non potevo parlare neppure con mia madre, che non ho visto per quattro anni”.

Insomma, chissà cosa sarebbe successo se nella vita di Michelle Hunziker non fosse entrata la setta di Clelia. Forse lei ed Eros sarebbero ancora marito e moglie…

[vc_text_separator title=”Guarda la Gallery” color=”juicy_pink”]