Simona Ventura premiata al Padova Pride Village come Persona LGBT dell’Anno

di Maria Lucia Panucci

Ieri sera Simona Ventura è stata premiata al Padova Pride Village come “Persona LGBT dell’Anno”. In concomitanza con le celebrazioni dei 50 anni dai moti di Stonewall, i violenti scontri tra gruppi di omosessuali e la polizia, che il 28 giugno 1969 da New York diedero il via libera al movimento di liberazione gay moderno in tutto il mondo, la conduttrice ha ricevuto questo prestigioso riconoscimento durante la più grande manifestazione LGBT italiana, per essersi distinta negli ultimi anni nella difesa dei diritti delle persone lesbiche, gay, bisessuali e trans. Accolta da un bagno di folla, Super Simo era spumeggiante nell’animo ed anche nel look. Per la serata speciale la bella ex moglie di Stefano Bettarini ha scelto un outfit molto colorato, proprio come pieno di colori e sfumature dovrebbe essere l’amore: pantaloni gialli, canotta arancione e giacca lunga bianca con stampati sopra disegni a forma di sole. Anche le scarpe erano piuttosto eccentriche: decoltè alte fucsia, che di certo non sono passate inosservate…

Simona Ventura al Padova Pride, premiata come persona LGBT dell'anno
Simona Ventura al Pride Village di Padova, premiata come persona LGBT dell’anno

Prima di lei ad ottenere il premio sono stati altri personaggi di spicco, come il giornalista Diego Bianchi e Franco Grillini, figura emblematica del movimento gay italiano. “Ho sempre sostenuto che non c’è alcun tipo di differenziazione – ha dichiarato Simona Ventura dal palco. – Le persone per bene sono persone per bene, non esistono differenze sessuali, non esistono le differenze sociali. Questo premio mi riempie di orgoglio, si deve continuare così”. Poi rivolgendosi al mondo omosessuale ha aggiunto: “Molti anni fa potevate essere una minoranza ma adesso siete una realtà fortissima che merita pari opportunità, pari diritti come tutte le altre persone di questo paese. Non dovete abbassare la testa mai! L’orientamento sessuale non mi interessa, questa è la vera democrazia. Anche la Costituzione lo dice chiaramente. Mi interessa sapere se queste persone sono persone per bene o no, se fanno una vita serena o no, se fanno del bene o no. Per il resto fate un po’ quello che cavolo vi pare!”

Simona Ventura al Pride Village di Padova
Simona Ventura al Pride Village di Padova

Durante la serata il pubblico ha assistito e partecipato virtualmente al Word Pride in corso a New York. È stato trasmesso in diretta il discorso che l’ideatore del festival, Alessandro Zan, ha tenuto sul palco dello storico locale Stonewall Inn, in qualità di unico politico italiano ospite. “Se lo merita – ha concluso la Ventura. – Lo dico con grande orgoglio. Molte volte ci sentiamo in minoranza rispetto agli altri Pride, alle altre realtà, ma non lo siamo per niente. Siamo un popolo straordinario e non dobbiamo mai abbatterci per niente e per nessuno. E questo lo dimostra”.

Leggi anche: Marcuzzi contro Ventura: Non si parla male dei colleghi

Leggi anche: Simona Ventura contro Alessia Marcuzzi: ecco le sue parole