“Tredici”: nuovo suicidio “ispirato” dalla serie tv Netflix

di Wendy Migliaccio

Non c’è pace per la serie tv “Tredici“: vi avevamo raccontato alcuni giorni fa di uno studio secondo il quale la serie tv targata Netflix (che racconta del suicidio di una ragazza e delle tredici ragioni per cui l’ha fatto) potrebbe avere un ruolo nell’aumento dei suicidi tra gli adolescenti americani. Immediata era arrivata la replica di Netflix:

Abbiamo appena visto questo studio e stiamo esaminando la ricerca, che è in conflitto con lo studio della scorsa settimana della University of Pennsylvania. Si tratta di un argomento di importanza critica e abbiamo lavorato sodo per garantire una gestione responsabile di questa questione delicata

tredici
Un’immagine della serie tv “Tredici”
Hannah Baker, protagonista della serie tv “Tredici”

I riflettori sulla contestata serie televisiva, però, sono tornati ad accendersi dopo lo sfogo della madre di Jessica Scatterson, 12enne che si è tolta la vita dopo aver lasciato un messaggio per spiegare i suoi “sei motivi per uccidersi”, proprio come la protagonista di “Tredici” (titolo originale “13 Reason Why”). Il fatto è accaduto a Warrington, nel Cheshire, in Inghilterra, e risale al 2017: la madre della ragazzina inglese, Rachael Warburton, ha deciso solo ora di rilasciare alcune dichiarazioni per mettere in guardia i genitori.

Jessica stava guardando la serie tv con i suoi amici e ha elencato i sei motivi per cui voleva morire, dovrebbe essere vietato perché mia figlia lo guardava e spinge i ragazzi all’autolesionismo

Jessica Scatterson

Non solo: dall’inchiesta è emerso che Jessica e le sue amiche si infliggevano tagli superficiali a forma di lettere sulle gambe. Il padre di Jessica ha scoperto il corpo senza vita della figlia nella sua camera da letto: la ragazzina si è impiccata due giorni prima del suo tredicesimo compleanno. Nella stanza sono state trovate anche la lama di un temperamatite, degli scritti con riferimenti al suicidio con il nome di un presunto bullo e un disegno che ritrae un atto suicida. La dodicenne si è tolta la vita tre settimane dopo aver visto la serie “Tredici”.

Leggi anche: Game of Thrones: una tazza di Starbucks nel quarto episodio