Ultimo, prime parole (e scuse) dopo Sanremo. “Basta parolacce”

di Wendy Migliaccio

Ultimo torna a parlare. Dopo la querelle scoppiata con i giornalisti alla fine del Festival di Sanremo, il cantautore romano ha deciso di dire la sua, e lo ha fatto in un’intervista a Tv, Sorrisi e Canzoni.

Le polemiche del Festival sono acqua passata ormai. Il mio atteggiamento non è stata una mossa premeditata, come alcuni dicono. Se capitano determinate cose uno reagisce in modo particolare

Ultimo: “Non escludo di tornare al Festival”

L’interprete de “I tuoi particolari” non esclude di tornare sul palco dell’Ariston, magari per prendersi quella vittoria sfumata per un soffio.

Mah, sai che c’è? Si decide a ottobre. Non è che lo escludo, ma per adesso voglio concentrarmi sulle cose mie e continuare a cantare

L’artista 23enne si è poi scusato con Mara Venier per non essersi presentato al tradizionale appuntamento post Festival con Domenica In, e con la stessa rivista Tv, Sorrisi e Canzoni per essersi rifiutato di comparire sulla copertina insieme al vincitore Mahmood e ai ragazzi de Il Volo.

Ho chiamato Mara e mi sono scusato. Per la copertina mi farò perdonare. Giuro di non dire mai più parolacce ai giornalisti

Ultimo, il nuovo singolo è “Fateme cantà”

Ultimo, all’anagrafe Niccolò Moriconi, ha poi parlato del suo nuovo singolo, “Fateme cantà“:

Si tratta di una canzone molto importante per il momento che sto vivendo. L’ho scritta tre, quattro mesi fa. È come una liberazione. L’ho scritta in romanesco, che è il mio dialetto, perché è come se parlassi a un amico